Crea sito

Fondazione e topografia di Zancle :

Zancle fu fondata secondo Tucidite nel 757-756 a.C . La città era abitata dai siculi i quali diedero come nome alla città ,il nome ZANCLON , nome derivante dalla caratteristica forma del suo porto appunto la forma di una falce "ZANCLON". il popolo che fondò la città seguì la regola che essa doveva sorgere dalle due linee principali ,formate da una retta immaginaria che andava da EST a OVEST lungo la cui doveva erigersi una delle due strade principali la DECUMANA , e l'altra che andava da SUD a NORD detta CARDINES. All' incrocio delle due strade  vi stava il fuoco sacro dove venivano bruciate dai sacerdoti le viscere delle vittime sacrificali.

Il "decumano" della città corrisponde alla via I° settembre di ora mentre il "cardines" corrisponde all'attuale via cesare Battisti. La topografia della città fu riportata sulle prime coniazioni di monete dove al centro del reticolo delle strade era situata una conchiglia ,la quale forse indicava l'agorà della città.

1a emissione 535/534-525/524 a.C

D/delfino nuotatore a sin. DANK, il tutto dentro un rilievo a forma di falce, in giro grossi punti. 

R/ Quadrato incuso , suddiviso in nove parti uguali , di cui le quattro aree degli angoli divise, a loro volta, in otto triangoli equivalenti ( quadrato incusi e quatro in rilievo) e le due aree esterne hanno due rilievi nella parte esterna , mentre l’area centrale incusa reca una conchiglia, in rilievo. 

Vi sono anche esemplari aventi pesi inferiori , corrispondenti a quelli delle litre.

2a e 3a emissione 524/523-517/516 a.C

D/delfino nuotatore a sin. DANK, il tutto dentro un rilievo a forma di falce, in giro grossi punti ,come nelle monete della prima ma con l’aggiunta di 4 sporgenze parallelepipede lungo la fascia interna della falce.

4a emissione 516/515-513/512 a.C

D/delfino nuotatore a sin. DANKL o DANKLE, il tutto dentro un rilievo a forma di falce, dentro  serie di grossi punti  . Sul R/ un delfino incuso , anaepigrafe.

5a emissione 512/511- 494/493 a.C

Le monete Zanclee della quinta emissione , pur presentando su D/ e sul R/ disegni simili a quelli della prima , portano la leggenda DANKLE sul D/ , possedendo anche tondelli più accurati e incisioni più dettagliate.

Vi sono anche in dimensioni più ridotte simili a delle litre.

6a emissione 493/492-490/489 a.C

Furono coniate monete di consistente peso, però di queste ultime solo pochi esemplari ne sono stati rinvenuti .D/ nel campo vi è la figura in piedi di Zeus con il braccio sinistro disteso e pronto a scagliare una saetta , esso poggia su una linea in rilievo con sotto dei globuli,  ed in torno al campo vi è un giro di globuli più grossi. R/ presenta un delfino andante a sinistra con sotto una conchiglia e la scritta DANKLAINON , il tutto entro un circolo di grossi globuli.

7a emissione 488/487-$85/484 a.C

La settima emissione si crede esista grazie al rinvenimento di una litra avente un delfine sul D/ andante a destra , per tale motivo si crede sia possibile che vi siano stati anche coniati svariati tagli di altri pesi.

Sami di Samos 499/498-495/494 a.C

Queste popolazioni giunsero in sicilia dopo un lungo viaggio e portarono con loro alcune monete recanti sul D/ la testa di un leone e sul R/ un vitello dentro un quadrato delimitato da punti in rilievo.di tali monete ne sono state rinvenute diverse e di diverso taglio: Drammi da 12.0 g , Dioboli con pesi che vanno da 1,55 a 0,88 g , oboli da 0,58 g , hemioboli da 0,23 g ma anche triantes con pesi da 0,14 0 0,13g.

D/ Testa di leone frontale, R/ prua di nave entro un cerchio di perline .

risalenti al 489 a.C

Nel 481-480 a.C furono coniate a Messana le seguenti monete Triemioboli (tre mezzi oboli) dal peso di massimo 0,90 g recanti nel D/ la testa del leone e nel R/ la scritta MES dentro un cerchio di perline.